Biblioteca

Libreria dell'orientamento

Con questa rubrica la newsletter si propone di predisporre una lista di titoli di volumi nazionali e internazionali che possono suscitare l'interesse dei suoi lettori.

Career Development, Employment, and Disability in Rehabilitation: From Theory to Practice
David Strauser PhD
Pagine: 504
ISBN: 0826195636
Data di pubblicazione: 2013
Casa editrice: Springer Publishing Company

The Oxford Handbook of Positive Psychology and Disability (Oxford Library of Psychology)
Michael L. Wehmeyer
Pagine: 560
ISBN: 0195398785
Data di pubblicazione: 2013
Casa editrice: Oxford University Press

The Oxford Handbook of the Psychology of Working
David L. Blustein
Pagine: 346
ISBN-10: 0199758794
Data di pubblicazione: 2013
Casa editrice: Oxford University Press

Handbook of Vocational Psychology: Theory, Research, and Practice
W. Bruce Walsh, Mark L. Savickas, Paul J. Hartung
Pagine: 360
ISBN-10: 0415813115
Data di pubblicazione: 2013
Casa editrice: Routledge

Revista Brasileira de Orientação Profissional
A cura di Zilmara Bonai

La Revista Brasileira de Orientação Profissional pubblica articoli originali riguardanti le tematiche dell'orientamento professionale. La rivista è l'organo dell'ABOP, Associação Brasileira de Orientadores Profissionais, il cui sito web è http://abopbrasil.org.br.
Editore: Lucy Leal Melo-Silva, Universidade de São Paulo, Faculdade de Filosofia, Ciências e Letras de Ribeirão Preto e Departamento de Psicologia e Educação, Av. Bandeirantes, 3900, Monte Alegre, C.E.P. 14040-901 - Ribeirão Preto-SP, Brasil; Tel.: +55 16 3602 3789; E-mail: lucileal@ffclrp.usp.br.
Co-editori: Marco Antonio Pereira Teixeira, Universidade Federal do Rio Grande do Sul, Porto Alegre-RS; Sonia Regina Pasian, Universidade de São Paulo, Ribeirão Preto-SP

Abstract del vol. 13 (2), 2012
Abordagens à aprendizagem, autorregulação e motivação: convergência no desempenho acadêmico excelente (Approcci sull'apprendimento, autoregolazione e motivazione: convergenza sul rendimento accademico eccellente)
SILVIA C. MONTEIRO; LEANDRO DA SILVA ALMEIDA E ROSA MARIA DE CASTRO F. VASCONCELOS
Gli autori di questo studio esplorativo si propongono di individuare i fattori che influenzano il rendimento accademico. A tal fine, ad un gruppo di studenti molto bravi (N = 33), con una media uguale o superiore a 16/20, e ad un gruppo con rendimento medio (N = 200), tutti frequentanti un corso di ingegneria in tre università portoghesi, sono stati proposti la Escala de Competências de Estudo (ECE), che misura le strategie di studio, e il Questionário de Motivação para a Prática Deliberada (QMPD) che valuta le motivazioni. I risultati mostrano che gli studenti eccellenti studiano in modo più approfondito e sono più motivati ad investire nel loro futuro professionale. È emrso, inoltre, che il rendimento si associa negativamente con il tempo dedicato allo studio in gruppo, con alcuni comportamenti specifici e con la percezione di ansia e preoccupazione.

Estudo comparativo da integração ao contexto universitário entre estudantes de diferentes instituições (I livelli di integrazione universitaria in studenti che frequentano diversi atenei)
JORGE C. SARRIERA; ÂNGELA C. PARADISO; FABIANE F. SCHÜTZ E GABRIELLA P. HOWES
Questa ricerca ha cercato di confrontare le differenze nei livelli di integrazione universitaria degli studenti frequentanti tre università della zona di Porto Alegre nel Sud del Brasile, ed individuare il profilo degli studenti di ogni ateneo in termini di variabili sociodemografiche e di livello di adattamento all'università. Hanno risposto al Questionário de Vivências Acadêmicas Reduzido (QVA-r), che valuta l'integrazione accademica degli studenti universitari, e al Questionário de Dados Biossociodemográficos, che raccoglie i dati personali, familiari e socioeconomici, 273 studenti. L'analisi della varianza ha individuato differenze significative in tre dimensioni del QVA-r (personali, di studio e di ateneo). L'analisi discriminante ha classificato il 61,2% dei casi in due funzioni con una varianza spiegata del 76,3% nella prima funzione. I profili discriminanti vengono analizzati e discussi. In conclusione si sottolinea l'importanza di identificare le caratteristiche personali e istituzionali per una migliore integrazione degli studenti nei loro contesti universitari.

Pessoas versus coisas: sobre as diferenças de gênero nos interesses profissionais (Persone vs cose: differenze di genere negli interessi professionali)
RENATO GIL G. CARVALHO
In questo lavoro, che si inserisce nello studio delle differenze individuali, è stata analizzata la relazione tra genere ed interessi professionali. Sono stati coinvolti 468 adolescenti portoghesi che frequentavano l'ultimo anno della scuola dell'obbligo. L'analisi della varianza multivariata ha riscontrato un effetto significativo del genere: i ragazzi si dichiarano più interessati a lavorare con le cose (ambito tecnologico e commercio con l'estero) e le ragazze a lavorare con le persone (ambito della comunicazione, dei servizi e artistico). Nonostante questi dati siano simili a quelli presenti in letteratura non sono state riscontrate differenze nell'ambito scientifico. I risultati sottolineano la necessità di prendere in considerazione il ruolo del genere nelle decisioni professionali.

Adaptação e validação da Escala de Significados Atribuídos ao Trabalho - ESAT (Adattamento e validazione della 'Scala dei significati attribuiti al lavoro')
FABIANA S. FERNANDES; CARLOS M. GONÇALVES E PAULA J. OLIVEIRA
Questo studio è stato svolto con lo scopo di adattare e convalidare la Escala de Significados Atribuídos ao Trabalho (ESAT) - versione ridotta su un campione di studenti brasiliani. La scala è stata applicata a 1448 studenti delle Scuole Superiori provenienti da scuole pubbliche e private dell'Amazonia di età compresa tra i 14 e i 24 anni (M = 17.1, DS = 1.0). Sono state condotte l'analisi fattoriale esplorativa e confermativa. Dei 35 item della scala originale, ne sono stati mantenuti 25, che saturavano in quattro fattori, con una varianza spiegata del 46,5%. I requisiti psicometrici dello strumento permettono di affermare che l'ESAT-BR è una scala valida e affidabile che permette di valutare i significati attribuiti al lavoro dai giovani brasiliani.

Diferentes gerações e percepções sobre carreiras inteligentes e crescimento profissional nas organizações (Differenze generazionali, percezione della carriera e dello sviluppo professionale nelle organizzazioni)
ELZA F. R. VELOSO; RODRIGO C. DA SILVA E JOEL S. DUTRA
Gli autori si propongono ad analizzare la possibile relazione fra la percezione della carriera e la crescita professionale nelle aziende, considerando le distinte preferenze e visioni del mondo delle generazioni Baby Boomers, X e Y. La ricerca ha utilizzato una banca dati che raccoglie i dati di un sondaggio realizzato annualmente con le organizzazioni brasiliane che cercano di distinguersi in termini di clima organizzativo e gestione delle risorse umane. Per l'analisi dei dati, sono stati utilizzati i modelli ad equazioni strutturali. In particolare è stata verificata la presenza di una relazione tra la percezione di competenza (Knowing How e Knowing Why) e la percezione di crescita professionale nelle generazioni X e Y. La percezione di competenza Knowing Whom è emersa solo nella generazione dei Baby Boomers.

Utilização da tecnologia wiki na educação corporativa: contribuições para um debate
(L'uso della tecnologia wiki nella formazione aziendale: contributi per un dibattito)
ITAMAR N. ALVES E FABIO SCORSOLINI-COMIN
Questo studio esplorativo si propone di descrivere un programma di formazione basato sulla tecnologia wiki, inserito tra le modalità di formazione aziendale di una banca brasiliana, e di discutere le caratteristiche che possono contribuire ad ottenere risultati positivi nella formazione e nello sviluppo professionale. La tecnologia wiki ha permesso di migliorare le modalità di gestione della conoscenza attraverso la creazione di comunità virtuali per i dipendenti. Lo studio ha anche evidenziato che il programma formativo è uno strumento molto promettente per la formazione e gestione della conoscenza in azienda, ma può essere migliorato ricavando informazioni da un'analisi sistematica dei corsi già effettuati.

Pressupostos teóricos de Super: datados ou aplicáveis à psicologia vocacional contemporânea? (La teoria di Super: datata o ancora attuale per la psicologia dell'orientamento contemporanea?)
MARINA C. DE OLIVEIRA; LUCY L. MELO-SILVA E MARÍLIA F. DELA COLETA
La psicologia dell'orientamento si è sviluppata con il contributo di molti ricercatori e Donald Super è stato uno degli studiosi più importanti, non vi sono dubbi. Attualmente ci si sta interrogando sulla applicabilità della sua teoria ai tempi moderni. Questo studio ha lo scopo di descrivere i principali assunti della teoria di Super, l'Arcobaleno della Vita e della Carriera e l'Arco Normanno, al fine di riflettere sulla attualità di questi concetti per la psicologia dell'orientamento contemporanea. In sintesi si sottolinea la sua rilevanza sia per i professionisti dell'orientamento che per il consolidamento di nuovi paradigmi nella psicologia dell'orientamento. Tuttavia sono necessarie ulteriori ricerche che confermino la sua applicabilità.

Teoria do caos e aconselhamento de carreira: implicações para a prática (La teoria del caos e career counseling: implicazioni per la pratica)
LILIANA FARIA E NAZARÉ LOUREIRO
Gli autori di questo articolo si propongono di presentare la teoria del caos applicata al career counseling, estrapolando le implicazioni per l'intervento di orientamento. Vengono presentati contesti e approcci del career counseling tradizionali e innovativi e viene fornita una descrizione della teoria del caos e la sua applicazione al career counseling. Vengono inoltre presentate una serie di strategie di intervento basate sulla teoria del caos. In conclusione si sottolinea che i professionisti dell'orientamento dovrebbero aiutare i clienti a comprendere la realtà e far fronte alle sfide della vita e del lavoro nel limite del caos.

I link sono stati apposti dalla Redazione; i siti cui essi rimandano erano in atto al momento della pubblicazione dell'articolo.